In Primo Piano

Notizie dall'Arci di Reggio Emilia

23-05-2020 - Reggio Emilia

Prometeo - Eventi di Maggio in vi...

22-05-2020 - Ravenna - Prometeo

Notizie dall'Arci di Bologna

21-05-2020 - Bologna

Notizie dall'Arci di Reggio Emilia

15-05-2020 - Reggio Emilia

Notizie dall'Arci di Bologna

14-05-2020 - Bologna

Notizie dall'Arci di Reggio Emilia

08-05-2020 - Reggio Emilia

Notizie dall'Arci di Bologna

07-05-2020 - Bologna

Notizie dall'Arci di Bologna

01-05-2020 - Bologna

Faenza - Il cinema di Gian Vittorio Baldi

20-11-2012

Amato dalla critica più avanzata (come i francesi «Cahiers du Cinema») e boicottato dalla censura e dal mercato, Gian Vittorio Baldi è uno dei registi più anomali nella storia del cinema italiano e un autore impegnato nelle tematiche della marginalità individuale e sociale. Il suo itinerario di regista e produttore, nelle tensioni degli anni Sessanta e Settanta, è rappresentativo di quell’epoca di utopie e provocazioni.

Baldi, per più di un motivo, è anche molto legato a Faenza e al nostro territorio, dove abita da lungo tempo. L’occasione dell’uscita del volume di Guido Zauli “Gian Vittorio Baldi. Ricerca e trasgressione” è stata colta dalla Biblioteca e dal Cineclub “Il Raggio verde” per organizzare una serie di tre serate dedicate al regista e anche al produttore cinematografico, con la proiezione di cortometraggi e lungometraggi oggi quasi introvabili.

L'occasione dell'uscita del volume di Guido Zauli "Gian Vittorio Baldi. Ricerca e trasgressione" è stata colta dalla Biblioteca e dal Cineclub "Il Raggio verde" per organizzare una serie di tre serate dedicate al regista e anche al produttore cinematografico, con la proiezione di cortometraggi e lungometraggi oggi piuttosto rari.

Comitato: Ravenna

CMS Priscilla Framework by Plastic Jumper - Privacy e cookie policy

Accesso redazione