In Primo Piano

Notizie dall'Arci di Reggio Emilia

23-05-2020 - Reggio Emilia

Prometeo - Eventi di Maggio in vi...

22-05-2020 - Ravenna - Prometeo

Notizie dall'Arci di Bologna

21-05-2020 - Bologna

Notizie dall'Arci di Reggio Emilia

15-05-2020 - Reggio Emilia

Notizie dall'Arci di Bologna

14-05-2020 - Bologna

Notizie dall'Arci di Reggio Emilia

08-05-2020 - Reggio Emilia

Notizie dall'Arci di Bologna

07-05-2020 - Bologna

Notizie dall'Arci di Bologna

01-05-2020 - Bologna

Ferrara - Daria Bignardi presenta il suo libro, Non vi lascerò orfani, alla Sala Estense

27-04-2009

La giornalista e conduttrice televisiva ferrarese presenterà il suo libro, Non vi lascerò orfani, lunedì 27 aprile, alle ore 21:00, alla Sala Estense in Piazza Municipale, 2, Ingresso Libero.

Alla serata interverrà il disegnatore GIPI (Gian Alfonso Pacinotti), autore di celebri graphic novel (tra le quali l'ultima, fortunatissima, La mia vita disegnata male) e collaboratore fisso della rivista "Internazionale".

La serata è frutto di una collaborazione tra Arci Ferrara, Arnoldo Mondadori Editore e il Comune di Ferrara.

IL ROMANZO
Questo libro, pur raccontando una morte, parla della vita. E ci dice che è sempre meglio dare che non dare, anche quando si sbaglia. Perché in una famiglia l’unica cosa che fa davvero male è l’assenza, è il non dare, mentre il caos e il calore delle esperienze condivise rafforzano le nostre radici e la nostra identità. Attraverso il lessico famigliare, quel codice privato di parole e modi di dire che rende ogni famiglia unica, Non vi lascerò orfani racconta con registri sorprendenti che vanno dalla commozione all’ironia come può essere intensa una vita anche carica di ansie e insicurezze. La morte è quella di Giannarosa, la madre irruente e apprensiva: è lei l’insuperabile latinista che nel 1944, sotto i bombardamenti, incontra il giovane Ludovico. Tra loro è subito furentismo, un entusiasmo amoroso travolgente. Vico è un uomo d’altri tempi, ama divertirsi con gli amici, andare a caccia e fare il galante con le signore. Ed è innamorato delle due figlie femmine: la più piccola, Daria, e la maggiore Donatella, complici e sempre alleate. Daria Bignardi scava nella memoria dove nulla va perduto e dove tutto assume i contorni di storia individuale, di una famiglia, di un’epoca: in altre parole, tutto ha lasciato un segno e ci ha resi ciò che siamo. Ma, in fondo, ogni cosa gira intorno al rapporto complesso tra madre e figlia che è fatto di trasporto e identificazione ma anche di bisogno di separarsi, di quella necessità di scrivere il proprio destino che il più delle volte sta alla base dei conflitti.


L'AUTRICE
Daria Bignardi, giornalista e autrice di programmi televisivi, è nata a Ferrara. A ventitré anni è andata a vivere a Milano, da dove ha collaborato con molti giornali, da “Panorama” a “Sette” a “La Stampa”. Dal 1991 ha lavorato per la televisione e la radio. Ha diretto per due anni il mensile “Donna”. Da aprile 2005 alla fine del 2008 ha scritto e condotto il programma “Le invasioni barbariche” per La 7. Da qualche settimana scrive e conduce “L'era glaciale” su RAIDUE- Scrive da diversi anni per “Vanity Fair”.

Comitato: Ferrara

CMS Priscilla Framework by Plastic Jumper - Privacy e cookie policy

Accesso redazione