In Primo Piano

Riaprono le porte dell'Accatà

27-09-2020 - Bologna - Akkatà

Prometeo - Cineforum LGBT+

26-09-2020 - Ravenna - Prometeo

Ferrara - Programmazione Sala Boldini

24-09-2020 - Ferrara - Louise Brooks

Notizie dall'Arci di Reggio Emilia

23-09-2020 - Reggio Emilia

Arci Brecht - Nuova stagione cors...

21-09-2020 - Bologna - Arci Brecht

Notizie dall'Arci di Bologna

17-09-2020 - Bologna

Ravenna - In viaggio con Michel Butor

19-09-2007

 © fotografia di Maxime Godard

In viaggio con Michel Butor
Conversazione sull’arte


Mercoledì 19 settembre 2007 alle ore 17.00 presso la sala multimediale (via di Roma 13), il Museo d’Arte della Città di Ravenna ospiterà una delle tappe del “Viaggio con Michel Butor” a cura della Fondazione Tito Balestra.
Alla conversazione sull’arte interverranno Michel Butor, Cesare Sughi e Claudio Spadoni Michel Butor è nato a Mons-en-Baronel [Lille] nel 1926. Vicino alle posizioni dell'école-du-regard ma senza appartenere a nessuna scuola, Butor costruisce le sue opere su descrizioni della realtà volutamente impersonali e minuziose fino all'ossessione, attente al fluire del tempo o alla simultaneità degli eventi, alle trasmutazioni lente della coscienza, alle infinite sfaccettature degli oggetti. Gli oggetti in Butor alludono, con la loro spessa presenza, a nascoste verità, 'dialogano' con il soggetto-uomo e ne sollecitano da complici o da persuasori la trasformazione etica. Scrittore aperto alle influenze della grande letteratura del secolo, da Joyce a Proust, Butor ha sperimentato via via diverse tecniche narrative e stilistiche. Si veda il racconto in seconda persona plurale de La modifica (La modification, 1957). L'equivalente letterario del collage è tentato in Mobile (Mobile, 1962) e Descrizione di San Marco (Description de San Marco, 1963).
A partire dagli anni '70 maggiore attenzione ha dedicato alla poesia: così l'onirismo di Materia di sogni : I-IV (Matière de rêves I-IV, 1975-1981), "Commiati : I-II" (Envois I-II, 1980-1983).
Importante per lucidità di indagine la sua produzione saggistica: "Saggio sui Saggi" (Essai sur les Essais, 1968) dedicato a Montaigne, "Repertorio : I-V" (Répertoire I-V, 1960-1983), "Dialogo con 33 variazioni di Ludwig van Beethoven" (Dialogue avec trente-trois variations de Ludwig van Beethoven, 1971).

Mar - Ufficio relazioni Esterne e promozione
Nada Mamish - Francesca Boschetti
tel . +39 0544/482775 / 482017
fax. +39 0544/212092
ufficio.stampa@museocitta.ra.it
www.museocitta.ra.it

Comitato: Ravenna

CMS Priscilla Framework by Plastic Jumper - Privacy e cookie policy

Accesso redazione